Il progetto

Il primo passo, dopo essersi chiarite le idee rispetto al tipo di barca da costruire, cioè dopo aver realisticamente ridimensionato le nostre ambizioni adeguandole alle forze disponibili (nel nostro caso una barca a vela da 6-7m in legno e capace di affrontare ogni tipo di navigazione, anche oceanica, ambizioni queste non ancora ridimensionate), è quello di trovare un progetto già esistente adeguato al caso e farlo modificare dal progettista per adeguarlo alle nostre esigenze.

Nel nostro caso ne salta fuori un disegno per una barca in compensato marino di LOA 7,50 m (con pinna in acciaio e bulbo in piombo) e larghezza 2,50 m (perciò teoricamente carrellabile, comunque facilmente trasportabile su strada) da costruire con l'utilizzo di resina epossidica per incollaggio e protezione del legno.

Per la parte realizzativa ci vengono forniti:

  • il piano con le linee di carena
  • il piano di struttura
  • il piano cassa di deriva/pinna/bulbo
  • il piano timone
  • il piano velico

 Il lavoro del progettista incomincia con la definizione delle linee di carena, che danno la forma e dimensione della barca in ogni punto attraverso il tracciato di sezioni orizzontali, verticali e trasversali equidistanti, in questo caso 500mm per le trasversali, 200mm per le altre.

Il disegno è corredato di una tabella che dà le coordinate esatte di tutti i punti di intersezione rispetto alla linea d'acqua teorica (DWL) e al piano centrale della barca (CL), in modo da poterle trasferire nel disegno a dimensioni  reali che sarà necessario fare prima della costruzione e che permetterà di misurare con maggior precisione tutti i punti intermedi dove piazzare paratie, rinforzi, ecc..

Il piano successivo è quello della definizione della struttura, con gli spessori delle varie parti e dettagli costruttivi ove richiesti:

 

A questo si aggiungono piani separati per parti importanti come, nel nostro caso, deriva e timone:

Infine, last but not least, a corredo c'è anche il piano velico da portare al velaio a barca (quasi) ultimata.

 

Theme by Danetsoft and Danang Probo Sayekti inspired by Maksimer