Madieri, pinna, bulbo

 In realtà, nella sequenza delle cose, molto è stato fatto prima di arrivare a questo punto, ma si è preferito dare una continuità all'esposizione presentando prima la costruzione dell'esterno dello scafo, per poi passare all'interno, compreso il supporto della pinna/bulbo, anche se molte cose sono state fatte in parallelo.

All'interno, attorno all'apertura della deriva è stato costruito un telaio di rinforzo formato dai già menzionati madieri (i rinforzi trasversali) e le loro prolunghe su per le pareti.

 Nell'apertura centrale è stata installata la cassa di deriva che farà da sostegno dell'insieme pinna/bulbo e la struttura è stata coperta coi paglioli e le panche laterali

e su quella cassa di deriva sarà poi sistemato il tavolo.  

 

 

Ma torniamo alla nostra pinna. E' stata fatta costruire in acciaio inox 316 e poi rifinita con stucco epossidico per livellare le ondulazioni presenti dovute alle saldature.

Finalmente il solito ciclo di protezione: resina epossidica, primer, antivegetativa.

 

Simultaneamente è stato preparato un modello del bulbo con dischi di polistirolo da 50mm e truciolare

da 10mm, incollati con resina epossidica.

Una volta limato e carteggiato è stato rifinito con stucco epossidico, fatto l'incastro per la pinna e i fori per i bulloni di tenuta.

Lo scafo, sul quale era stata reinstallata la vecchia “culla” (ma perché era stata smontata?), con l'aiuto di un paranco è stata coricata su un letto di vecchi copertoni (grazie amico Mario che me li hai procurati) e così piazzata è stata inserita la pinna, sulla quale si è provato il modello del bulbo

 

 

 Soddisfatti della prova la pinna è stata rientrata

e con l'aiuto di crick idraulici raddrizzata e sollevata per lasciare spazio per infilare sotto il bulbo.

 Il modello del bulbo è stato consegnato in fonderia per una fusione in piombo-antimonio di circa 300kg.

Dopo il solito trattamento con primer, stucco epossidico per pareggiare irregolarità, è stata inserita sotto la pinna, imbullonata e stuccata la giunzione

Poi di nuovo primer e antivegetativa per la sistemazione finale.

 

 

Theme by Danetsoft and Danang Probo Sayekti inspired by Maksimer